fbpx

Sostegno per le piccole imprese durante il lockdown: Instagram attiva il food delivery, le gift cards e le raccolte fondi per le aziende

Data la situazione di emergenza sanitaria le aziende sono particolarmente vulnerabili a causa, soprattutto, delle chiusure obbligatorie.

Perciò Mark Zuckerberg sta valutando un’altra iniziativa per sostenere le piccole e medie imprese.

In questi ultimi giorni ha dichiarato che Instagram sta rendendo sempre più facile la comunicazione per le attività commerciali, così da spargere la voce su come le persone possano realmente supportarle.

La news di Instagram riguarda quindi la possibilità, offerta a noi utenti, di aiutare i locali commerciali del proprio territorio comprando gift card, effettuando ordini alimentari online o partecipando a raccolte fondi.

Momentaneamente solo negli Stati Uniti e in Canada gli account aziendali possono inserire i nuovi adesivi nelle loro Instagram Stories, come quello chiamato appunto “food orders” o “gif cards”. Gli sviluppatori del social però hanno annunciato ufficialmente che saranno disponibili anche a livello globale nelle prossime settimane.

Inoltre le aziende possono anche includere adesivi che si collegano ad una raccolta fondi, organizzata anche su Facebook, per sostenersi e pagare i dipendenti.

Toccando quindi l’adesivo già pubblicato su una storia, le persone verranno indirizzate ad un sito web in cui potranno svolgere l’azione che vogliono: ordinare, aquistare o donare, tutto rigorosamente online per rispettare il ‘social distancing’.

Inoltre Mike Krieger ha creato il “Save Our Faves”. Il co-founder di Instagram, dopo un’attenta analisi dei trend online nell’ultimo periodo, ha deciso di concedere un’ulteriore funzionalità ai profili aziendali dei ristoranti.

Ogni pagina riguardante la ristorazione, infatti, avrà la possibilità di inserire sul proprio feed Instagram dei nuovi pulsanti che permetteranno di accedere direttamente al food delivery. Il tutto senza addebitare alcuna tassa sulle transazioni.

Mike Krieger ha affermato: “Speriamo che SaveOurFaves contribuisca a far rialzare la curva delle entrate per i ristoranti e le piccole imprese fornendo loro le risorse per far quadrare i conti e preservare il sostentamento dei lavoratori salariati in questo momento difficile”.

È indubbio che queste novità possano essere uno strumento molto utile per le strategie di local marketing e di fidelizzazione del pubblico di riferimento.

È anche vero però che la potenza crescente di Instagram potrebbe annientare altre realtà. In uno scenario futuro applicazioni come Gloovo, Just Eat, o addirittura Amazon, saranno ancora utili se con Instagram è già possibile fare praticamente tutto?